"Su Misura": l'abito per la promessa di matrimonio


Come dovrebbe vestire una donna alla propria promessa di matrimonio?

Questa non è di certo una domanda dalla risposta immediata, perché ci sono diverse variabili da tenere in considerazione. A partire dall'età della futura sposa, al luogo dell'evento, al momento della giornata in cui si svolgerà, se seguiranno dei festeggiamenti, se si decide di seguire particolari tradizioni del posto o famigliari, oppure se i futuri sposi vorranno recarsi da soli al comune senza fare della promessa di matrimonio l' evento del secolo.

Immagino possano esserci anche altre variabili, ma al momento non mi viene in mente altro. Ma allora, quale può essere l'outfit giusto per la futura sposa alla promessa di matrimonio? Partiamo da ciò che andrebbe evitato:

  • sicuramente l'abito lungo, perché, salvo rare eccezioni, una promessa di matrimonio si svolge di giorno e in un contesto formale, dove formale non significa evento di gran gala, ma un momento in cui certe regole di etichetta andrebbero rispettate. In fondo si è sempre in presenza di un ufficiale, quale il sindaco. Quindi, donne che amate gli abiti da sera, i tacchi vertiginosi e il luccichio, cercate di riservare una simile mise per eventi di altro genere e che si svolgano, possibilmente, dopo le ore 20;

  • da evitare anche il classico tailleur perché, nonostante sia un completo da giorno, è comunque adatto al lavoro, non di certo ad una promessa di matrimonio;

  • i pantaloni, almeno secondo i guru del dress code sono da evitare per le occasioni formali. Personalmente ritengo che i pantaloni siano un capo molto versatile e possono essere indossati anche in una simile occasione. Ovviamente bisogna optare per un modello più classico e realizzato in un tessuto pregiato.

Dopo i "cosa non si dovrebbe indossare", passiamo ai "cosa si potrebbe indossare" alla propria promessa di matrimonio:

  • vestiti, che si tratti di semplici tubini o di modelli particolari, vanno sempre bene, purché si faccia attenzione alla scelta dei colori e alla lunghezza. Colori pastello per la mattina, più scuri per il pomeriggio, mentre la lunghezza dovrebbe essere al ginocchio o poco sopra o poco sotto;

  • giacche, boleri o cappottini che arricchiscono il solo vestito. Da prediligere uno rispetto all'altro a seconda della stagione, dell'età della futura sposa e dei propri gusti personali, ma anche in base a quale dei tre capi completa a perfezione la mise scelta;

  • le scarpe devono anch'esse essere adatte al giorno e non alla sera, e quindi, con poco tacco, senza lustrini vari, ma neanche delle comode zeppe, che risulterebbero troppo casual;

  • la borsa invece, anch'essa da giorno, dovrà avere dimensioni ridotte, non una minuscola pochette da sera ricoperta di paillettes, ma neanche un'enorme shopping bag. Sarebbe opportuno preferire una linea semplice e un colore chiaro che si abbini all'outfit in generale e non necessariamente alle scarpe.

Vi sembra forse che ci siano fin troppe regole e accorgimenti da seguire per essere perfette il giorno della propria promessa di matrimonio? Non saprei, probabilmente si, ma come potete notare, in questo post ho fatto un uso massiccio del condizionale, e questo perché non è mai facile imporre delle regole o dare dei consigli, spesso, per diverse ragioni, possono risultare difficili da mettere in pratica. Nonostante il mio lavoro consista anche nel dare consigli alle clienti, e nella maggior parte delle volte si lasciano consigliare, non posso imporre loro il mio pensiero e il mio gusto personale. Ecco perché ritengo che il "si dovrebbe indossare" sia decisamente più onesto del "si deve indossare".

Il vestito che vi mostro in questo post, e che ho realizzato proprio per una futura sposa in occasione della promessa, è un esempio perfetto di come può essere utile seguire questi consigli, ma che anche mettendone da parte alcuni, il risultato finale sarà comunque perfetto.

Un vestito con drappeggi che partono ai lati, realizzato in maglina di cotone, mono spalla e con una sottile bretella sulla destra, un pannello di tessuto cucito su un fianco e lasciato cadere morbido. Colore scelto il verde, perché alla futura sposa piace e perché è il colore simbolo della promessa di matrimonio.

Come potete vedere in quest'ultima foto, mi è stato chiesto un pizzico di luccichio a cui non ho saputo dire di no. A completare l'outfit, una semplice stola in georgette nero. Niente giacca, nessun bolero.

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon