Premaman: l'abito da sposa

Come promesso, ecco il post con tutte le foto dell'abito da sposa realizzato ultimamente, e come potete leggere dal titolo, non è un normale abito da sposa perchè chi lo ha indossato era in dolce attesa.

Solitamente l'organizzazione del grande giorno è sempre motivo di stress, e quando la futura sposa aspetta anche un bimbo, anche la ricerca dell'abito può risultare ancora più impegnativo, stressante e spesso deludente. Tutto questo però si può in parte evitare scegliendo di farsi realizzare un abito da sposa su misura, così la futura sposa-mamma può arrivare all'altare più tranquilla e rilassata, sicura che quel giorno sarà al massimo dello splendore.

Ma come nasce un abito da sposa su misura?

Come per tutti gli abiti pensati e realizzati appositamente per una persona, il primo passo che un designer o sarto/a deve fare è capire cosa desidera la propria cliente. Il tempo necessario per arrivare a scoprire i gusti e i desideri della cliente può variare da un minimo di pochi minuti a svariate ore. Tuttavia è il primo e indispensabile passo per la realizzazione dell'abito da sposa dei sogni. Questo primo incontro con la cliente permetterà anche di stabilire la linea dell'abito, il colore e gli accessori.

Una volta giunti ad una conclusione, si passa a schizzare tutte le idee scaturite dopo la chiacchierata con la cliente e arrivare, alla fine, al figurino dell'abito che la cliente ha approvato.

A questo punto il passo successivo è l'individuazione del tessuto ideale per la realizzazione dell'abito. Ogni tessuto ha le sue caratteristiche perciò una determinata stoffa sarà più adatta alla realizzazione di un modello, piuttosto che a un altro. Una volta acquistato il tessuto giusto, si può passare finalmente alla fase più impegnativa e di maggiore responsabilità: lo sviluppo del cartamodello.

Una volta realizzato il cartamodello sulle misure della cliente, il passo successivo è il taglio della stoffa e quindi il confezionamento vero e proprio dell'abito.

Ed ecco l'abito interamente cucito, pronto per la prima prova con la cliente.

Il passo successivo alla prova dell'abito, ovviamente, sarà ultimare il vestito e, come in questo caso, arricchirlo con cristalli, perle e strass. Quest' ultima fase del lavoro è la più lunga in assoluto e richiede una certa precisione, un'idea ben chiara in mente, (anche in questo caso fare qualche schizzo aiuta parecchio), ma soprattutto è la fase che necessita di tantissima pazienza, anche se probabilmente è più corretto parlare di passione, senza di essa non si può arrivare alla fine.

Per ultimare tutto il ricamo sull'abito ci sono voluti ben quattro giorni di duro lavoro.

Alla fine la soddisfazione di aver realizzato tutto a mano, con amore e passione, e di vedere la gioia nel volto della futura sposa è qualcosa di indescrivibile.

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon

Atelier Nunù Studio di Nunzia Mortati @2016-2020 | P.IVA 03199190780 | Via San Giovanni Crisostomo, 7 - Firmo (Cs) | 0981 940577

  • w-facebook
  • Instagram - Grey Circle